Rassegna stampa del 24 aprile 2013
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

AVVISO AI LETTORI 
Da lunedi 29 aprile a venerdi 3 maggio 
la rassegna stampa non sarà disponibile 
Firma GrafOK, per gestire la firma avanzata elettronica su documenti informatici nativi che prevedono l'apposizione di una o più firme autografe

Beni ai soci, Unico light per le società

 
Dichiarazioni 2013. Dopo lo slittamento al 15 ottobre dell'invio della comunicazione all'agenzia delle Entrate è il momento della denuncia annuale.
Ridotte le ipotesi nelle quali l'impresa dovrà riprendere a tassazione i costi delle assegnazioni

Per i beni ai soci, slittano al 15 ottobre il termine per l'invio della comunicazione telematica (come da provvedimento delle Entrate del 25 marzo scorso), l'attenzione ora si sposta sul modello Unico, sia della società concedente (per quanto riguarda l'eventuale indeducibilità dei costi del bene assegnato) sia del socio (sotto il profilo dell'eventuale reddito diverso da dichiarare a quadro RL).
Infatti, il comma 36-quaterdecies dell'articolo 2 del decreto legge 13 agosto 2011, n.138 ha sancito l'indeducibilità "in ogni caso", in capo all'impresa commerciale concedente, di tutti i costi relativi ai beni concessi in godimento ai soci in assenza di corrispettivo o, comunque, in presenza di un corrispettivo inferiore rispetto al valore normale.

Il sole 24 ore - 24 aprile 2013 - G. Gavelli - pag. 21

La deduzione Irap trova il limite

 
Le risposte dei lettori. La somma degli importi per costo del lavoro e forfettaria non può superare l'importo dovuto.
Serve l'ok delle Entrate per ammettere la capienza sulla singola annualità


La sommatoria della deduzione analitica Irap sul costo del lavoro, e quella forfettaria (importo del 10% dell'imposta regionale pagata in presenza di interessi passivi) non può superare l'ammontare dell'Irap complessivamente versata/dovuta.
Questa indicazione della circolare 8 del 3 aprile scorso (paragrafo 1.2), va meglio chiarita in presenza di una casistica piuttosto variegata in cui si potrebbe avere la presenza dei presupposti per una sola deduzione, oppure per beneficiare idi entrabe le deduzioni, ma con un ammontare matematico superiore al tetto massimo fruibile.

Il sole 24 ore - 24 aprile 2013 - P. Meneghetti - pag. 22

Reato unico a chi ricicla

Proposte della commissione. Depenalizzazione, occhio agli immigrati.
Inserimento dell'autoriciclaggio senza paletti

Un'unica fattispecie di reato, che comprenda riciclaggio e autiriciclaggio, eliminando la clausola di riserva "fuori dei casi di concorso", oppure prevede una fattispecie autonoma di autoriciclaggio, circoscrivendo il suo ambito di applicazione solo ad alcune delle condotte oggi punibili a titolo di riciclaggio.
Queste le due proposte alternative formulate dal grupo di studio istituito al ministero della giustizia in materia di riciclaggio, presieduto dal procuratore aggiunto di Milano, Francesco Greco, illustrate ieri.

Italia oggi - 24 aprile 2013 - pag. 24