Rassegna stampa del 15 maggio 2013
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Firma GrafOK, per gestire la firma avanzata elettronica su documenti informatici nativi che prevedono l'apposizione di una o più firme autografe

Mediazione fiscale sotto attacco

 
Giustizia tributaria. Dopo quella di Perugia anche la Ctp di Campobasso e Benevento hanno chiesto l'intervento della Corte costituzionale.
Contestato l'obbligo di passare attraverso la procedura e la mancata terzietà del mediatore

Mediazione tributaria sotto tiro. Dopo il rinvio alla Consulta della Ctp di Perugia, ben altre due commissioni provinciali tributarie hanno rimesso alla stessa Corte costituzionale la questione di non manifesta infondatezza dell'articolo 17bis del Dlgs 546/92 che prevede l'istituto della mediazione tributaria obbligatoria.
In ordine cronologico di deposito, infatti, prima la Ctp di Campobasso (ordinanza n. 75/2/13) e poi quella di Benevento (ordinanza n. 126/7/13), hanno in qualche modo integrato le motivazioni già presneti nell'ordinanza n. 18/2013 della Commissione umbra.

Il sole 24 ore - 15 maggio 2013 - A. Sacrestano - pag. 21

Violazioni della privacy costose

 
Provvedimento del Garante sulle mancate segnalazioni di internet provider e tlc.
La sanzione va da 150 a mille euro per contraente


Costa caso all'internet provider e alla società di telecomunicazioni non segnalare le violazioni della privacy.
Lo ha precisato il garante nel suo provvedimento generale n. 161/2013, che illustra l'obbligo per società telefoniche e internet provider di avvisare il garante privacy e gli utenti quando i dati trattati per fornire i servizi subiscono gravi violazioni a seguito di attacchi informatici o di altri eventi, come incendi o altra calamità, che possano comportare perdita, distruzione o diffusione indebita di dati.

Italia oggi - 15 maggio 2013 - A. Ciccia - pag. 32

L'attività abituale obbliga alla doppia iscrizione

Lavoro. L'Inps precisa i rapporti fra la gestione separata e le altre gestioni.
Attività prevalente solo fra artigiani, commercianti e coltivatori diretti

Se un soggetto esercita un'attività autonoma comportante l'iscrizione alla gestione separata Inps (Legge 335/95) e un'attività imprenditoriale compresa tra quelle iscrivibili alla gestione commercianti o artigiani, per quest'ultima iscrizione non è richiesta la verifica del requisito della prevalenza, bensi degli elementi di abitualità e professionalità della prestazione lavorativa oltre agli eventuali ulteriori requisiti di settore.

Il sole 24 ore - 15 maggio 2013 - F. Venanzi - pag. 26