Rassegna stampa del 22 maggio 2013
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Firma GrafOK, per gestire la firma avanzata elettronica su documenti informatici nativi che prevedono l'apposizione di una o più firme autografe

Firma elettronica a più funzioni

 
Agenda digitale. Pubblicato sulla "Gazzetta Ufficiale" il decreto con le specifiche tecniche per la sottoscrizione "virtuale".
Le nuove regole faciliteranno la gestione dematerializzata dei contratti

Finalmente operative le regole tecniche sulle firme elettroniche: con la pubblicazine sulla Gazzetta Ufficiale n. 117 del 21 maggio del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, in attuazione del Cad - Codice dell'Amministrazione Digitale, sono state individuate le modalità di sottoscrizione di un documento informatico anche con l'utilizzo di soluzioni di firma elettronica avanzata.
Le nuove regole tecniche adeguano infatti la disciplina delle firme elettroniche alle modifiche apportate al Cad dal decreto legislativo n. 235 del 2010, a valle di un iter approvativo che si è rilevato complesso, laborioso e tardivo rispetto al termine di attuazione individuato in dodici mesi dall'entrata in vigore del decreto 235.

Il sole 24 ore - 22 maggio 2013 - A. Mastromatteo, B. Santacroce - pag. 21

La fattura termina il servizio

 
La circolare 16/E delle Entrate sull'applicazione dell'Iva in caso di prestazioni generiche.
Per il committente conta il momento del ricevimento


Nelle prestazioni generiche, il ricevimento della fattura del fornitore estero può assumersi come indice dell'ultimazione del servizio ai fini dell'applicazione dell'Iva da parte del committente nazionale.Quest'ultimo non è comunque sanzionabile se provvede in anticipo a integrare la fattura del fornitore, o a emettere l'autofattura, liquidando dunque l'imposta prma che sia effettuata l'operazione.Questi alcuni chiarimenti contenuti nella circolare 16/E del 21 maggio 2013, dell'Agenzia delle entrate.

Italia oggi - 22 maggio 2013 - F. Ricca - pag. 28

Mod. Unico 2013 senza segreti

Per gli intermediari abilitati, tutte le novità sul calcolo degli acconti dei contribuenti.
Aggiornato il software per il conteggio delle imposte

E' stata quasi completata la distribuzione, da parte delle software house (con le specificità che caratterizzano ciascuna), delle procedure di gestione e stampa dei modelli Unico PF, SP e ENc, che fa seguito a quella dei modelli Unico SC già avvenuta in precedenza per consentire ai commercialisti di effettuare il conteggio delle imposte di competenza, da contabilizzare e da includere nel bilancio d'esercizio per l'anno 2012, con la sola eccezione di Gerico (Studi di settore) che verrà integrato nelle procedure in tempi brevissimi, non appena disponibile.

Italia oggi - 22 maggio 2013 - F. Giordano - pag. 33