Rassegna stampa del 11 giugno 2013
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Evento Corporate Data Print Grafik

Test anomalie per Unico 2012

 
La nota delle Entrate sulle modalità per correggere le dichiarazioni dell'anno precedente.
Per gli studi di settore in arrivo i modelli di rettifica

In arrivo le comunicazione di anomalia per i modelli allegati a Unico 2012 per gli studi di settore.
Si stratta di ben 16 distinte comunicazioni di anomalia dei dati dichiarati nei modelli per il periodo d'imposta 2011, alle quali si aggiunge l'invito alla regolarizzazione dell'omessa presentazione del modello di comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell'applicazione degli studi di settore, in allegato alla dichiarazione dello scorso anno.


Italia oggi - 11 giugno 2013 - A. Bongi - pag. 25

L'Imu sostituisce l'Irpef e cancella gli oneri

 
Immobili. Le case "a disposizione", le unità non locate o non affittate e quelle a uso promiscuo del professionista non corrono a formare il reddito imponibile.
Deducibili solo i contributi di bonifica per il miglioramento fondiario non dedotti nella tariffa d'estimo


Una delle novità di maggior rilievo del modello Unico 2013 per le persone fisiche consiste nell'effetto sostitutivo dell'Imu nei confronti dell'Irpef (e addizionali) per gli immobili non locati (fabbricati) o non affittati (terreni), a condizione che non siano esenti dal tributo locale.
In base all'articolo 8, comma 1, del Dlgs 23/2011, l'abitazionezione principale, l'immobile "a disposizione", l'unità concessa in comodato, quella adibita a uso promiscuoda parte del professionista, e il fondo non affittato (per la quota relativa al reddito dominicale) non corrono dal 2012 - ove posseduti da soggetti Irpef, incluse le società semplici - a formare il reddito imponibile, né hanno effetto su detrazioni e deduzioni.

Il sole 24 ore - 11 giugno 2013 - G. P. Tosoni - pag. 21

Più segnalazioni

Antiriciclaggio. Convegno a Milano sui dati.
Professionisti pigri (notai esclusi)

Volano le segnalazioni antiriciclaggio. Ma non tra i professionisti, eccezion fatta per i notai, che nel 2012 hanno quasi decuplicato le comunicazioni, anche grazie all'anonimato garantito dal protocollo del 2009 con l'Uif.
Lo scorso anno le segnalazioni di operazioni sospette (Sos), incluse quelle di finanziamento del terrorismo, sono state in totale 67.047, il 37% in più rispetto alle 49.075 del 2011 e 30 mila in più che nel 2010.

Italia oggi - 6 giugno 2013 - D. Alberici - pag. 24