Rassegna stampa del 15 luglio 2013
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

AVVISO AI LETTORI 

Gli uffici Data Print Grafik resteranno chiusi per le ferie estive
dal 05 al 23 agosto, ma la rassegna stampa riprenderà
la normale attività a partire da mercoledi 4 settembre.

La redazione vi augura una buona estate!
Firma GrafOK, per gestire la firma avanzata elettronica su documenti informatici nativi che prevedono l'apposizione di una o più firme autografe

Pec, l'obbligo non vale per tutti

 
Istruzioni di Unioncamere sulla comunicazione dell'indirizzo di posta certificata.
La sospensione è derogata in caso di forme societarie

Nessuna sanzione penuniaria per le imprese individuali (anche artigiane) che non hanno comunicato il proprio indirizzo di posta elettronica (Pec) entro il 1° luglio.
Ma solo sospensione da parte del registro delle imprese dallo stesso giorno di ogni domanda di variazione presentata dall'impresa individuale, fino a integrazine della stessa con indirizzo Pec e comunque per 45 giorni. Decorsi i quali, in mancanza della regolarizzazione, la pratica sospesa, anche se corretta, si intende non presentata.


Italia oggi - 15 luglio 2013 - C. De Stefanis - pag. 14

Elusione senza contraddittorio

La norma in tema di imposta di registro risulta più potente di quella ai fini delle dirette.
La mancanza non rende nullo l'avviso di liquidazione

La norma antielusiva in tema di imposta di registro (articolo 20 del dpr n. 131/86) è più potente di quella ai fini delle imposte indirette (articolo 37-bis dpr 600/73).
Non serve infatti, per la riqualificazione di un atto (o di una serie di atti collegati tra loro) il contraddittorio preventivo imposto invece nel caso di applicazione della norma antielusiva generale classica.
La Corte di cassazione, con la sentenza 15319 del 19 giugno, a distanza di pochi mesi dall'ultima pronuncia (Cassazione, ordinanza 6835/2013) batte il ferro quando è ancora caldo in tema di riqualificazione degli atti ai fini dell'applicazione dell'imposta di registro, allargando ancor più la portata applicativa dell'articolo 20 del Tur.

Italia Oggi - 15 luglio 2013 - A. Felicioni - pag. 10

Le "minus" complicano Unico

Rendite finanziarie. Criterio Lifo e compensazione delle operazioni per gestire la vendita di quote acquistate in periodi diversi.
Nel quadro RT entrano gli effetti della crisi sulla cessione delle partecipazioni

La compilazione del quadro RT del modello Unico 2013 persone fisiche, che accoglie i redditi che derivano dalla cessione di quote, presenta più di una difficoltà, in particolare quando (come purtroppo capita di frequente in questi anni di crisi) si realizzano minusvalenze su tutto o parte del pacchetto partecipativo.
Considerate le diverse opportunutà di rideterminare o affrancare i valori delle partecipazioni sociali intervenute negli ultimi anni, occorre fare attenzion:
1) agli adempimenti fiscali conseguenti alle procedure di riallineamento
2) e alla determinazione delle plus/minusvalenze da cessione (eventualmente) generate.

Il sole 24 ore - 15 luglio 2013 - G. Gavelli, M. Piazza - pag. 2

Sos in costante trend positivo

Antiriciclaggio. Il quinquennio Uif: oltre 67mila segnalazioni di operazioni sospette.
Quintuplicata l'attività dei professionisti, notai in testa

In forte aumento il trend delle segnalazioni di operazioni sospette (Sos) all'Uif (Unità di informazioni finanziaria), nel 2012.
Quintuplicato anche l'intervento da parte dei professionisti, che predominanza dell'intervento notarile.
Intensificata la collaborazione con l'Autorità giudiziaria che ha interessato, fra l'altro, le indagini su riciclaggio di proventi da illecito utilizzo di rimborsi elettorali.
Sono alcuni dei dati emergeti dal comunicato Uif, diffuso ieri, in merito al primo quinquennio di attività dell'Uif nella lotta al riciclaggio e finanziamento del terrorismo.

Italia oggi - 12 luglio 2013 - C. Feriozzi, L. De Angelis - pag. 26