Rassegna stampa del 17 luglio 2013
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

AVVISO AI LETTORI 

Gli uffici Data Print Grafik resteranno chiusi per le ferie estive
dal 05 al 23 agosto, ma la rassegna stampa riprenderà
la normale attività a partire da mercoledi 4 settembre.

La redazione vi augura una buona estate!
Firma GrafOK, per gestire la firma avanzata elettronica su documenti informatici nativi che prevedono l'apposizione di una o più firme autografe

Studi di settore revisionati più facili le giustificazioni

 
Lotta all'evasione. L'Agenzia ritorna sui casi che ammettono la non congruità.
Professionisti nel quadro "A" le informazioni sugli apprendisti

La circolare 23/E sugli studi di settore varata dalle Entrate il 15 luglio analizza una serie di questioni applicative destinate a impattare sui prossimi adempimenti e conseguenti scelte dichiarative.
Le precisazioni contenute nella circolare riguardano l'applicazione dei 205 studi di settore in Unico 2013, offrendo alcuni spunti di sicuro interesse.
E' il caso dell'applicazione degli studi ai soggetti minimi e alle cooperative che operano nel settore degli appalti, degli effetti delle perdite su crediti e della deduzione dell'Irap pagata sul costo del lavoro sugli indicatori di normalità economica nonché del tema dell'applicazione retroattiva, in chiave difensiva, degli studi di settore evoluti tenendo conto dell'effetto della crisi.


Il sole 24 ore - 17 luglio 2013 - G. P. Ranocchi - pag. 15

Imposta in bilico fra regole Ue e semplificazioni

Bruxelles vuole armonizzare le disposizioni sul trattamento degli immobili

La normativa Iva è in continua evoluzione della difficile ricerca dell'equilibrio fra razionalità ed efficenza del sistema, tutela dl gettito erariale e allegerimento degli adempimenti burocratici, nell'ottica complessiva della "modernizzazione" di un apparato che fatica a stare al passo coi tempi.
Il perseguitamento di questi obiettivi guida l'azione sia del legislatore comunitario che nazionale, entrambi alle prese con una serie di misure e provvedimenti che a breve apporteranno nuove importanti modifiche in molti settori.

Il sole 24 ore - 17 luglio 2013 - B. Santacroce - pag. 2

Con la fattura incompleta detrazione ad alto rischio

La descrizione insufficiente può integrare il difetto di inerenza

Adeguando il testo dell'articolo 21 del decreto Iva, il legislatore (legge 228/2012) ha allineato, a partire dalle operazioni effettuate dal 1°gennaio di quest'anno, le disposizioni interne in materia di fatturazione alle regole comunitarie, come modificate dalla direttiva 2010/45.
Per quel che concerne il contenuto della fattura, oltre all'obbligo di attribuire una numerazione progressiva idonea a identificare univocamente il documento, le principali novità, come precisa la circolare n. 12/E del 3 maggio scorso, sono rappresentate dalle indicazioni riguardanti i dati identificativi del cessionario o committente.

Il sole 24 ore - 17 luglio 2013 - M. Sirri, R. Zavatta - pag. 6

Stop alle fatture su carta per tutti i fornitori della Pa

L'obbligo scatta in maniera scaglionata.
Regole a regime in due anni

Tutte le amministrazioni pubbliche saranno destinatarie di fatture elettroniche, secondo la calendarizzazione contenuta nel Dm 55/2013.
Le amministrazioni non potranno quindi né accettare le fatture emesse o trasmesse in forma cartacea né procedere al pagamento, neppure parziale, sino all'invio del documento elettronico.
I fornitori dovranno inceve gestire il proprio ciclo di fatturazione solo in modalità elettronica, sia nelle fasi di emissione e trasmissione che in quella di conservazione.
La decorrenza dell'obbligo è 12 mesi dall'entrata in vigore del regolamento per ministeri, agenzie fiscali ed enti nazionali di previdenza e assistenza sociale: in 24 mesi per le altre amministrazioni incluse nell'elenco Istat, ad eccezione delle amministrazioni locali, per le quali la decorrenza sarà determinata con decreto.

Il sole 24 ore - 17 luglio 2013 - A. Mastromatteo, B. Santacroce - pag. 8