Rassegna stampa del 1° agosto 2013
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

AVVISO AI LETTORI 

Gli uffici Data Print Grafik resteranno chiusi per le ferie estive
dal 05 al 23 agosto, ma la rassegna stampa riprenderà
la normale attività a partire da mercoledi 4 settembre.

La redazione vi augura una buona estate!
ArchiviOK, il software per l'Archiviazione elettronica e la conservazione sostitutiva di Data Print Grafik

Persone fisiche sotto scacco

 
La circolare dell'Agengia delle Entrate sulle linee guida 2013 per la lotta all'evasione.
L'obiettivo è scovare gli investimenti esteri non dichiarati

Ancora redditometro e monitoraggio fiscale al centro dei controlli del 2013 per le persone fisiche. In relazione agli investimenti esteri non dichiarati, saranno sviluppate attività di collaborazione con i contribuenti al fine di individuare attività non dichiarate.
Per i soggetti di grandi dimensioni si punta sul progetto pilota legato al regime di adempimento collaborativo individuando, anche in questo caso, elementi legati a fenomeni di evasione o elusione internazionale.
Sono queste alcune indicazioni contenute nella circolare n. 25 di ieri, con la quale l'Agenzia delle entrate ha fornito i propri indirizzi operativi sui controlli 2013 in tema di contrasto e prevenzione all'evasione.


Italia oggi - 1° agosto 2013 - D. Liburdi - pag. 28

Catasto, addio a modelli di comunicazione dati

Prosegue l'iter di semplificazione da parte delle Entrate

Prosegue la semplificazione dell'Agenzia delle Entrate. E' stato, infatti, soppresso il modello di comunicazione dei dati catastali dei beni immobili (Cdc).
Con un provvedimento direttoriale di ieri, le Entrate hanno aperto la stagione delle semplificazioni procedendo alla soppressione del modello di comunicazione dei dati catastali per cessioni, risoluzioni e proroghe dei contratti di locazione o affitto di beni immobili, introdotto con il dl 78/2010.

Italia oggi - 1° agosto 2013 - F. Poggiani - pag. 28

Carte di credito in discesa

I lavori del Mef sui pagamenti elettronici

Dal 1° gennaio 2014 in discesa i pagamenti con le carte di credito.
Si dovrà, infatti, poter pagare elettronicamente anche il compenso del professionista e saranno ridotte le commissioni per gli esercenti.
Il Ministero dell'economica e finanze (Mef) è, infatti, a lavoro per completare i regolamenti attuativi.
A precisarlo lo stesso Mef, con due risposte a interrogazioni parlamentari riguardanti gli incentivi ai pagamenti virtuali.
Proprio per ridurre l'utilizzo del contante, i soggetti che effettuano l'attività di vendita di prodotti e di prestazioni di servizi, anche professionali, saranno tenuti, a partire dal 1° gennaio 2014, ad accettare pagamenti effettuati attraverso carte di debito: obbligo, tra l'altro, già stabilito dall'art. 15, comma 4, del dl 179/2012.

Italia oggi - 1°agosto 2013 - A. Ciccia - pag. 26