Rassegna stampa del 18 settembre 2013
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK, il software per l'Archiviazione elettronica e la conservazione sostitutiva di Data Print Grafik

Accesso agli atti, vince la privacy

 
Il Garante limita il diritto dei consiglieri da sempre ammesso con la larghezza dai Tar.
Non si possono chiedere documenti con dati sanitari

Freno all'accesso dei consiglieri regionali e degli enti locali. Se chiedono documenti contenenti dati sanitari si deve tutelare la privacy degli interessati: ad esempio oscurando i nominativi oppure consentendo agli interessati di opporsi.
Le precauzioni per un bilanciamento tra diritto del politico, a ottenere le informazioni utili al mandato, e il diritto del cittadino alla propria riservatezza sono indicate dal Garante della privacy con il provvedimento 369 del 25 luglio 2013.


Italia oggi - 18 settembre 2013 - A. Ciccia - pag. 27

Doppia corsia per le spese

Redditometro. Il questionario prende in considerazione solo gli impieghi certi e per elementi certi.
Nella seconda fase del contraddittorio valutate le uscite medie Istat

Mentre il Fisco affile armi per la campagna di verifiche basate sul redditometro l'attenzione si sposta sulle spese Istat.
Oltra a trattarsi dell'unica voce di spesa, concorrente alla determinazione del reddito sinteticamente accertabile del contribuente, a essere completamente frutto delle elaborazioni matematico-statistiche, questa è anche l'unica a essere considerata in "seconda battuta" e, perciò, celata nella prima fase del contraddittorio.

Il sole 24 ore - 18 settembre 2013 - C. Nocera - pag. 23

Via libera al bonus assunzioni

Fissata la data di decorrenza e la ripartizione delle risorse per l'occupazione dei giovani.
L'incentivo spetta per i contratti stipulati dal 7 agosto

Via libera all'incentivo per l'occupazione dei giovani. Il premio (1/3 della retribuzione nel limiti di 650 euro mensili) si applica alle assunzioni effettuate dal 7 agosto 2013 e fino al 30 giugno 2015, subordinatamente alla verifica da parte dell'Inps della capienza nelle risorse finanziarie. Risorse che ammontano complessivamente a 794 milini di euro (500 mln solo al Sud) e che sono state ripartite tra regioni e province autonome con decreto direttoriale.

Italia oggi - 18 settembre 2013 - D. Cirioli - pag. 28