Rassegna stampa del 23 settembre 2013
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK, il software per l'Archiviazione elettronica e la conservazione sostitutiva di Data Print Grafik

Il redditometro "cerca" testimoni

 
Accertamento. Per l'agenzia delle Entrate è ammessa la possibilità di chiedere a terzi informazioni sulle spese del contribuente.
Il destinatario delle richieste ha l'obbligo, sanzionato, di collaborare con il Fisco

Uffici fiscali alla ricerca della visione più ampia possible per quanto riguarfa l'istruttoria da nuovo redditometro, se necessario facendo ricorso anche alla chiamata in causa di terzi le cui dichiarazini posano corroborare le presunzioni avanzate nei confronti del contribuente sotto controllo: è quanto si evince dalla circolare n. 24/E che, sul punto, segna un altro tratto nettamente distintivo rispetto alla procedura che ha caratterizzato il "vecchio".

Il sole 24 ore - 21 settembre 2013 - C. Nocera - pag. 29

Il prospetto telematico prevale sulla copia cartacea

La validità. La versione stampata serve solo per eventuali controlli

L'invio della dichiarazione è solo il primo, tra i compiti a carico dell'intermediario che ha assunto questo impegno.
Infatti, l'intermediario deve anche informare il contribuente di aver adempiuto e conservare prova di quanto è stato trasmesso.
Dopo aver inviato il file, l'intermediario deve, entro 30 giorni, consegnare al contribuente l'originare della dichiarazione sottoscritta, unitamente alla comunicazione di avvenuto ricevimento da parte dell'amministrazione finanziaria.
La ricevuta di conferma inviata all'agenzia delle Entrate è l'unica prova del corretto assolvimento dell'obbligo di presentazione della dichiarazione.

Il sole 24 ore - 23 settembre 2013 - L. Ambrosi - pag. 3

Sistri, black box da eliminare

Il Miniambiente anticipa i prossimi interventi rivedento gli strumenti informatici.
Nuovo sistema al via il 1° ottobre. Attese semplificazioni

Partenza del Sistri confermata per il 1° ottobre 2013, ma con la promessa di prossime radicali semplificazioni e ulteriori allegerimenti del sistema sanzionatorio.
Questa, in estrema sintesi, la risposta del minambiente all'interrogazione parlamentare avvenuta lo scorso 13 settembre 2013 presso la commissione ambiente della camera.

Italia oggi - 23 settembre 2013 - V. Dragani - pag. 18