Rassegna stampa del 18 ottobre 2013
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK, il software per l'Archiviazione elettronica e la conservazione sostitutiva di Data Print Grafik

Nel mirino del Fisco tutte le prime case

Legge di stabilità. Nelle bozze nessun beneficio per appartamenti di valore più modesto - con l'aliquota massima possibili aumenti del 300%.
La nuova Tasi si applicherà anche a 5 milioni di abitazioni che non hanno mai pagato l'Imu

E se alla fine qualcuno rimpiangesse la vecchia Imu? Se le regole Tasi resteranno quelle delineate nelle ultime versione delle bozze di legge di stabilità, la prospettiva sembra questa per molti contribuenti. A partire da quelli che posseggono le abitazioni di valore più basso.
Il rischio è assai diffuso, perché incrociando i dati del dipartimento Finanze con quelli dell'agenzia del Territorio si scopre che già nel 2012 più di 4,9 milioni di abitazioni principali, cioè un quarto del totale, non hanno pagato l'Imu. Merito delle detrazioni, 200 euro di base e 50 euro per ogni figlio convivente fino a 26 anni.


Il sole 24 ore - 18 ottobre 2013 - G. Trovati - pag. 30

Più tutele sugli acquisti all'estero

Diritto comunitario. Per la Corte Ue non serve dimostrare il nesso di causalità tra mezzo (internet) e conclusione del contratto.
Possibile rivolgersi al giudice del proprio Paese anche per shopping oltreconfine

Tutela più ampia per il consumatore che può evitare pellegrinaggi in Europa per far valere i propri diritti in caso di acquisti oltrefrontiera.
Con una sentenza depositata ieri (causa C-218/12, Emrek), la Corte di giustizia Ue ha ampliato le possibilità per il consumatore di rivolgersi al giudice del luogo in cui ha il domicilio quando acquista un bene da una società con sede in altro Stato, senza bisogno di dimostrare l'esistenza di un nesso causale tra commercializzazione del prodotto via internet e conclusione del contratto.

Il sole 24 ore - 18 ottobre 2013 - M. Castellaneta - pag. 35

Trasparenza a prova di privacy

Il tema sarà al centro del 33° Convegno Anusca che si svolgerà ad Abano Terme.
Garante: obblighi di pubblicità rispettosi della riservatezza

Il futuro della professione degli operatori demografici sarà il cuore del 33° Convegno nazionale di Anusca di Abano Terme.
Il Convegno nazionale Anusca, sarà occasione per una riflessione sui cambiamenti in corso. Un appuntamento da non perdere per un confronto diretto con i registi istituzionali dell'evoluzione della pubblica amministrazione italiana, per cogliere il filo delle strategie e le finalità cui tendere.

Italia oggi - 18 ottobre 2013 - S. Zini - pag. 41