Rassegna stampa del 22 ottobre 2013
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK, il software per l'Archiviazione elettronica e la conservazione sostitutiva di Data Print Grafik

Perdite su crediti , sconto esteso

Legge di stabilità. Il Ddl per il 2014 allinea la posizione dei soggetti "non Ias" a quelli che seguono gli standard internazionali.
Deducibilità in tutti i casidi cancellazione dal bilanzio per eventi estintivi

Manutenzione continua per la disciplina riguardante le perdite su crediti: dopo il decreto legge 83/2012, l'articolo 6 , comma 21 del disegno di legge di Stabilità 2014 interviente nuovamente a modificare l'articolo 101, comma 5, del Tuir, con decorrenza dal periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2013, al fine di estendere ai soggetti che applicano i principi contabili nazionali la disposizione, fino a oggi operante solo per i soggetti Ias, secondo cui gli elementi certi e precisi sussistono in caso di cancellazione dei crediti dal bilancio operata in applicazione dei principi contabili.

Il sole 24 ore - 22 ottobre 2013 - E. Reich, F. Vernazza - pag. 24

Compensazioni a doppia stretta

Legge di stabilità. Il contesto operativo in cui opererà il visto sugli importi superiori a 15mila euro.
All'intervento sull'Iva si aggiunge quelle per le imposte dirette

Un miliardo e 177 milioni di euro. Di tanto è cresciuto il plafond dei crediti Irpef-Ires autocompensati nei primi otto mesi 2013, rispetto all'analogo periodo 2012.
Dati che risultano sostanzialmente confermati dalla relazione tecnica. Per legge, infatti, succede da 15 anni che il debitore di una somma ha facoltà di procurarsi la quiestanza di Stato con modalità fai-da-te.
Nel senso che gli è consentitto di togliersi i debiti previdenziali e tributari tramite evidenzazione nel modello F24 di un credito, a sua volta asseritamente vantato verso lo Stato a titolo di: Iva, Irpef, Irap o per contributi Inps, premi Inail, trubiti locali eccetera.

Il sole 24 ore - 22 ottobre 2013 - G. Pasquale - pag. 25

Sconti Inail per le aziende virtuose

Agevolazioni. La decontribuzione prevista dal Ddl sarà destinata solo alle imprese più attente alla sicurezza sul lavoro

Ladecontribuzione dei premi e contributi Inail prevista nella bozza del disegno di legge di Stabilità non porterà a un taglio "lineare" dei versamenti di tutte le imprese, ma "andrà a premiare solo quelle con un rating più elevato in materia di sicurezza del lavoro".
(...)
La precisazione server a fare chiarezza sui destinatari di quel miliardo di euro di sconti che nel 2014 verrà garantito sui pagamenti dall'Inail (per salire poi a 1,1 miliardi nel 2015 e 1,2 nel 2016) e trova conferma nell'articolo 6 del Ddl Stabilità, dove è chiarito che in sede procedurale si procederà "tenendo conto degli andamenti degli eventi relativi al rispetto della normativa generale sulla sicurezza e salute sui luoghi di lavoro".
Viene, dunque, introdotta una logica premiale che favorisce l'azienda virtuosa.

Il sole 24 ore - 22 ottobre 2013 - M. Pizzin - pag. 25