Rassegna stampa del 15 novembre 2013
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK, il software per l'Archiviazione elettronica e la conservazione sostitutiva di Data Print Grafik

Finanziamenti dei soci senza certezze

Adempimenti. A meno di un mese dalla scadenza, prevista per il 12 dicembre, restano in attesa di chiarimenti molte questioni operative.
Dalla convivenza nello stesso anno fra apporti e restituzioni ai limiti per la rilevanza

A meno di un mese dalla scadenza del 12 dicembre 2013 per l'invio alle Entrate della comunicazione dei "finanziamenti" e delle "capitalizzazioni" concessi alla ditta individuale dai familiari dell'imprenditore o alla società dai soci, l'Agenzia non ha ancora chiarito i tanti dubbi sui dati da indicare nel modello approvato dal provvedimento 2 agosto 2013, n. 94904, senza le consuete "istruzioni per la compilazione", che caratterizzano tutte le comunicazioni da spedire all'Amministrazione finanziaria.

Il sole 24 ore - 15 novembre 2013 - L. De Stefani - Pag. 27

Società di comodo meno "rigide"

Fisco e contribuenti. Le indicazioni contenute nelle più recenti sentenze dei giudici tributari.
Possibile l'esclusione per i soggetti che affittano l'unica azienda

La comunicazione dei beni ai soci si ricollega alla problematica delle società di comodo, intese come scermi giuridici fittizi creati al solo scopo di intestare dei beni che in realtà sono fruiti dai soci.
Vi sono molte società che pur rientrano normativamente nel novero di quelle di comodo non si riconoscono affatto nella definizione sopra citata e tale situazione può essere opportunamente segnalata nelle istanze di interpello e nei ricorsi contro gli avvisi di accertamento emanati dalla agenzia delle Entrate.
In questo senso appare particolarmente interessante la fattispecie della società di comodo che diventa tale per aver concesso in locazione l'unica azienda senza trarre ricavi sufficienti per superare il test di operatività.

Il sole 24 ore - 15 novembre 2013 - P. Meneghetti - pag. 28

Rifiuti tracciati su carta e web

Il ministero dell'ambiente diffonde in un quadro sinottico le risposte a 25 quesiti delle imprese.
Doppio adempimento per le imprese vincolate al Sistri

Doppio regime degli adempimenti per il Sistri.
La tracciabilità dei rifiuti viaggia sia in formato cartaceo sia informatico. Infatti, fino a che non entreranno in vigore le sanzioni sul Sistri la copia della scheda informatica "movimentazione" non sostituisce il formulario cartaceo di identificazione dei rifiuti.
Dunque, per i produttori iniziali dei rifiuti pericolosi sono mantenuti al momento gli adempimenti cartacei.

Italia oggi - 15 novembre 2013 - C. De Stefanis - pag. 37