Rassegna stampa del 28 novembre 2013
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK, il software per l'Archiviazione elettronica e la conservazione sostitutiva di Data Print Grafik

Banche e assicurazioni, l'Ires sale al 36%

Scattano i maxi acconti al 130% - Aumento anche per le imprese: dal 101 al 102,5%

Saranno banche e assicurazioni a scaldare il conto della seconda rata Imu: nel 2013 con un maxi acconto Ires che sfiora il 130% e sempre il 2013 con un'addizionale Ires dell'8,5% che di fatto farà schizzare al 36% l'aliquota Ires dovuta da istituti di credito, Bankitalia e compagnie assicurative.
Non solo. Per gli istituti di credito il conto diventa più salato con il versamento del nuovo acconto al 100% sul risparmio amministrativo.


Il sole 24 ore - 28 novembre 2013 - M. Mobili - Pag. 2

Imu prima casa abolita, non per tutti

Lo stop alla seconda rata lascia fuori 500 milioni - Esenzione per i terreni agricoli coltivati

Ora è ufficiale. La seconda rata Imu non andrà pagata.
Ma l'abolizione, disposta con il decreto legge approvato dal Consiglio dei ministri di ieri non sarà totale. Almeno per chi risiede in un comune che ha alzato le aliquote rispetto al 2012 e che dovrà ora passare alla cassa (entro il 16 gennaio 2014) per versare la differenza tra il 50% del tributo pagato nel 2012 e il 50% di quello che avrebbe dovuto corrispondere quest'anno.

Il sole 24 ore - 28 novembre 2013 - E. Bruno, M. Mobili - pag. 3

Conto "misto" fuori dall'invio

I chiarimenti delle Entrate. L'Agenzia ha diffuso le istruzioni sulle comunicazioni relative a beni e finanziamenti soci.
Il limite di 3.600 euro va calcolato senza tenere conto di eventuali rimborsi

Il limite di 3.600 euro che rende obbligatoria la comunicazione dei finanziamenti e delle capitalizzazioni da parte delle imprese commerciali va calcolato con riferimento alla posizione del singolo socio o familiare e senza tenere conto delle eventuali restituzioni avvenute nello stesso anno.
L'obbligo non riguarda le ditte individuali che non utilizzano conti correnti dedicati all'attività commerciale e non hanno predisposto un'apposita documentazione relativa a tali operazioni.
Sono questi i principali chiarimenti forniti nelle istruzioni per la compilazione del modello di comunicazione pubblicate ieri sul sito dell'Agenzia delle entrate.

Il sole 24 ore - 28 novembre 2013 - G. Ferranti - pag. 27