Rassegna stampa del 11 dicembre 2013
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

AVVISO AI LETTORI

La rassegna stampa sarà sospesa
dal 23 dicembre al 3 gennaio 2014
per le festività natalizie.

La redazione vi augura buone feste
ArchiviOK, il software per l'Archiviazione elettronica e la conservazione sostitutiva di Data Print Grafik

Movimenti e saldi dei conti senza segreti

Entro il 31 gennaio va completato l'invio telematico dei dati relativi al 2011

Movimenti ed importo globale delle operazioni finanziarie realizzate sai singoli contribuenti andranno ad implementare dal 1° febbraio 2014 il patrimonio informativo a disposizione del Fisco per la realizzazione di controlli fiscali mirati.
Entro il 31 gennaio prossimo, per la proroga disposta con il comunicato stampa del 7 novembre 2013, gli operatori finanziari dovranno completare il primo invio telematico delle nuove informazioni sui rapporti e le operazioni finanziarie (i dati relativi al 2011).


Il sole 24 ore - 11 dicembre 2013 - A. Mastromatteo, B. Santacroce - Pag. 2

Iva 2012, scatta la sanzione penale

Adempimenti. La prossima scadenza dell'acconto (27 dicembre) segna anche il termine entro cui versare prima che si configuri il reato.
A rischio i contribuenti che hanno dichiarato e non versato importi oltre i 50mila euro

Superate le scadenze degli acconti Ires e Irpef, i contribuenti sono ora attesi dal versamento dell'acconto Iva per l'anno 2013, da effettuarsi entro il prossimo 27 dicembre.
Il contribuente può optare - in base a ciò che ritiene più vantaggioso - per una di queste modalità:
- metodo storico;
- metodo previsionale (previsto dalla legge 405/1990, articolo 6, comma 2);
- metodo effettivo-analitico (previsto dalla legge 405/1990, articolo 6 comma 3-bis).
La scadenza in questione, però, è rilevante anche per un altro aspetto: si tratta dell'ultimo giorno utile per versare (o contenere sotto la soglia dei 50.000 euro) l'eventuale Iva dichiarata per l'anno 2012 e non ancora versata, per non incorrere in sanzioni penali.

Il sole 24 ore - 11 dicembre 2013 - A. Iorio - pag. 17

L'assegno diventa telematico

Via libera del Consiglio di stato al decreto del Mef sul formato elettronico dei titoli.
Niente più passaggi di carta nei rapporti tra intermediari

Gli assegni si digitalizzano. Niente più passaggi di carta per regolare i rapporti tra gli intermediari. Le procedure interbancarie pe l'incasso dei titoli potranno essere svolte in modalità telematica. E anche l'eventuale protesto. E' pronto, infatti, il decreto Mef che dà attuazione all'articolo 8, comma 7 del dl n. 70/2011. Il regolamento ha incattato l'ok del Consiglio di stato, che con il parere n. 4750/2013 dello scorso 5 dicembre ha dato il via libera all'adozione del testo.

Italia oggi - 11 dicembre 2013 - V. Stroppa - pag. 26