Rassegna stampa del 18 dicembre 2013
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

AVVISO AI LETTORI

Gentile Lettore,
in questi anni abbiamo svolto un servizio di rassegna stampa quotidiana, pubblicando gli articoli di interesse fiscale, tributario e normativo.Tali articoli, desunti dai principali quotidiani, trattano tematiche legate a Conservazione sostitutiva, Fatturazione elettronica, Privacy, Antiriciclaggio, norme e tributi.
I numeri delle letture e degli iscritti alla rassegna stampa ci hanno fatto capire quanto il nostro lavoro sia apprezzato.

Per questo vogliamo cercare di rendere il servizio di rassegna stampa sempre più interessante e specifico, soprattutto al contesto dell’archiviazione digitale e, più in generale, al mondo fiscale pubblico e privato, realizzando “nuovi contenitori” di comunicazione a partire dai Social Network.
In attesa, infatti, di ripristinare il nuovo servizio, potrà leggere gli articoli ed interagire attraverso le pagine:



Ringraziandola per l’attenzione che ha saputo dedicarci fino ad oggi, l’occasione ci è gradita per augurarle buone feste.

La redazione

Redditometro verso nuove istruzioni

Lotta all'evasione. A un anno dal varo l'agenzia delle Entrate deve ancora chiarire le regole applicative dopo l'intervento del Garante privacy.
Sotto esame i confini dell'utilizzo delle spese medie Ista con il rischio di possibili contenziosi

Redditometro verso nuove istruzioni. A un anno dalla firma del decreto che ha attuato la versione 2.0 dello strumento di accertamento, l'agenzia delle Entrate sta studiando le soluzioni per adeguarsi ai rilievi arrivati dal Garante della privacy.
Le questioni principali restano quelle finite nel mirino dell'Authority: l'utilizzo delle spese medie Istat, il controllo sui dati, le indicazioni da fornire nell'invio al contraddittorio.
Aspetti su cui potrebbe prendere forma una circolare o, almeno, un chiarimento operativo agli uffici.


Il sole 24 ore - 18 dicembre 2013 - G. Parente - Pag. 19

La rivalsa Iva allarga il campo

I chiarimenti delle Entrate. Diffusa la circolare con le indicazioni sul recupero dell'imposta da accertamento.
L'applicazione è possibile anche per importazione e reverse charge

L'operatività del diritto di rivalersi da parte del contribuente dopo aver effettuato il pagamento all'Erario dell'imposta accertata trova le sue regole.
L'agenzia delle Entrate, infatti, con la circolare 35/E di ieri, a commento dell'articolo 60 comma 7 del Dpr 633/72, sciogliendo molti dubbi sorti a seguito dell'emanazione della norma definisce quando e chi può effettuare il diritto di rivalsa nei confronti del cessionario/committente.

Il sole 24 ore - 18 dicembre 2013 - B. Santacroce - pag. 21

Registro imprese: per società cancellate la cartella è nulla

Cassazione. Gli effetti dell'estinzione

Il ricorso proposto dall'ex liquidatore della società cancellata avverso una cartella di pagamento è inammissibile.

Il giudice tuttavia deve rilevare d'ufficio la nullità dell'atto impositivo perché intestato a soggetto estinto.
A fornire questa interessante indicazione è la Corte di Cassazione con l'ordinanza n. 28187 depositata ieri. L'ex liquidatore di una società aveva impugnato dinanzi alla Ctp (Commissione tributaria regionale) una cartella di pagamento emessa nei confronti della stessa società estinta ben tre anni prima.

Il sole 24 ore - 18 dicembre 2013 - A. Iorio - pag. 21